#Cine #Media #Musiche #Teatri

INT/ART

Sentire locale agire globale

Il progetto INT/ART si articola in tre serie da cinque puntate ognuna, sui temi della musica, delle arti visive, e delle arti performative.
INT = gente (in lingua friulana), ART = arte, ovvero: gente d’arte. Ma anche INTernational/ARTist.
Cosa significa essere giovani, essere artisti, essere friulani, frisoni, gallesi… con identità individuali e collettive, e una lingua minoritaria come simbolo di appartenenza ad una comunità, infinitamente piccola nell’onnivora globalizzazione planetaria?

INT/ART vuole stimolare una riflessione sull’influenza e il ruolo che l’identità linguistica e culturale hanno per i giovani creativi nelle diverse discipline artistiche.

Cosa significa essere giovani artisti nella provincia europea? Quanto è complesso esprimere la propria creatività in una lingua minoritaria? La lingua può determinare una diversa sensibilità artistica? Come si sposano le proprie radici culturali con il bisogno di contaminazione e innovazione? Sono queste alcune delle domande alle quali INT/ART intende cercare risposta.

INT/ART è stato realizzato dalla società Agherose con il contributo dell’ARLeF (Agjenzie regjonâl pe lenghe furlane) e del Fondo regionale per l’Audiovisivo. Le tre serie sono state realizzate nel 2016, 2017 e 2018, mandate in onda sui canali Rai FVG e presentate al pubblico in varie manifestazioni.

Visita la pagina Facebook
Vai al sito web

  • INT/ART – prima serie: MUSICA

    La prima serie ha come protagonisti i musicisti delle ultime generazioni. La scelta si è concentrata sui rappresentanti di generi musicali che combinano più elementi di interesse, che spaziano dal virtuosismo esecutivo all’originalità dei testi, dalla propensione a raccontare la propria terra alla capacità di trascinare il pubblico durante le performance.

    Dek Ill Ceesa (rapper) – Dai prati della Carnia ai palchi della scena hip hop metropolitana, il Dek non ha mai smesso di raccontare la sua gente e le vicissitudini della sua terra di origine, con una sincerità ed una forza che rimangono uniche. Storie di paese elevate al rango di poesie di strada, dove tutti i giovani possono riconoscersi.

    Elsa Martin (cantante) – Esprimere con la voce una sincerità e un’appartenenza al mondo dell’arte, dedicandosi anima e corpo, è la caratteristica principale di questa giovane cantante. Una peculiarità che viene colta da molti musicisti di livello, oltre che da un pubblico attento, in grado di apprezzarne la sua profondità.

    Rudy Citossi (cantautore) – Inventore di storie ancorate al mondo salmastro della bassa friulana, così incredibili da sembrare vere. Questo giovane e attento osservatore della realtà che lo circonda è in grado di assorbire nei testi delle sue canzoni la profonda essenza generazionale dei friulani suoi coetanei, e di trasformarla, con ironia e acume, in una inedita materia letteraria.
    Visita il sito dei Laipnessless

    Caia Grimaz (cantante) – La voce come strumento di una passione che dura da tutta una vita. Teatro e musica, a contatto con le migliori espressioni artistiche del nostro tempo, grazie a una solida formazione, l’hanno portata ad essere una delle più ricercate cantanti e interpreti di musica popolare e colta a livello internazionale.

    Alessandro Mansutti (batterista) – Ingegnere e musicista jazz, batterista raffinato in grado di suonare ai concerti del Quirinale a Roma come nei piccoli club di provincia, la personalità di questo giovane musicista può essere riassunta in una frase: nel jazz, come nella vita, sbagliare ritmo può diventare un atto creativo.

    Guarda i promo della prima serie

  • INT/ART – seconda serie: ARTI VISIVE

    La seconda serie è dedicata ai protagonisti della creatività in lingua friulana nell’ambito delle arti visive. Sono giovani illustratori, esperti di computer grafica, fumettisti, fotografi, scultori, artisti tout court.

    Alice Durigatto (fotografa) – Ci sono dei precisi momenti, che vanno opportunamente colti, dove i movimenti del corpo e le espressioni del viso parlano un linguaggio che solo la fotografia riesce ad esprimere. Qui sta l’essenza della ricerca, l’obiettivo che Alice vuole raggiungere nel suo lavoro in mezzo alla folla dei concerti, o delle manifestazioni popolari della sua terra. Un’opportunità di conoscenza e curiosità del mondo che la circonda.
    Visita il sito di Alice

    Carin Marzaro (illustratrice) – Disegnatrice e grafica dal segno caratteristico, collaboratrice di magazine e creatrice di illustrazioni, copertine di dischi egrafiche per gruppi musicali, eventi e festival. Al contempo suona il basso elettrico con perizia e maestria, facendo suo tutto un mondo di riferimenti chesi trasformano in immagini simboliche e significative del mondo friulano contemporaneo.
    Visita il sito di Carin

    Edi Carrer (scultore) – Inventore di forme e suggestioni che provengono dalla forza delle sue visioni, frutto di una lenta sedimentazione di esperienze e di storie vissute. Dallo stato selvaggio e naturale delle antiche cave, la pietra che lavora può diventare qualsiasi cosa. Sarà un’astronave aliena trasformata in un cranio, oppure il fantasma dell’infanzia perduta che rivive in un piccolo paio di scarpette di marmo bianco, o anche…
    Visita la pagina FB di Edi

    Luca Malisan (fumettista) – È capace d’inventare interi mondi con la bellezza delle sue tavole e la maestria della grafica computerizzata. Sono luoghi che provengono da altri tempi e da geografie immaginarie, eppure famigliari agli occhi di chi le guarda. Questa è una delle caratteristiche dei lavori di Luca che, assieme al suo team, trasporta i lettori in lontani paesi fantastici. Lì possiamo riconoscere il profilo delle montagne, le architetture severe dei castelli e le sfumature dei laghi del suo Friuli.
    Visita il sito di Luca

    Michele Bazzana (artista visivo) – Il colore sbiadito o le polveri sottili, sono passaggi di un’azione compiuta; sono i residui di un’operazione che non determinano una funzione. Qui inizia la ricerca di Michele, riportando questi eccessi in strutture, fotografie o performance che conducono a un’attesa, a un’aspettativa, e che per lo più si risolvono in una nuvola di polvere o di pixel. I suoi lavori sono un banco di prova dove mettere in discussione le potenzialità della macchina. Il più delle volte è quindi lo sbaglio, la variabile, il tentativo, a diventare unica costante del lavoro.

    Guarda i promo della seconda serie

  • INT/ART – terza serie: ARTI PERFORMATIVE

    La terza serie è dedicata ai protagonisti dell’arte performativa: teatro, danza contemporanea, performances, arti circensi e giocoleria. Sono artisti che danno vita a spettacoli con l’uso della voce e i movimenti del corpo, che adoperano gli attrezzi della tradizione circense, che fanno spettacoli di strada.

    Aida Talliente (attrice e regista) – La preparazione di uno spettacolo teatrale non è puro lavoro intellettuale, ma comporta anche una parallela esercitazione sul piano fisico. Aida lo ha imparato in questi anni grazie al costante lavoro di raccolta, in tanti angoli del mondo, di storie che non hanno voce, sconosciute o dimenticate. Sono storie di uomini e donne che segnano il suo percorso di ricerca teatrale, intimo e personale. Ciò che viene riportato all’attenzione del pubblico sono le parole, i gesti e gli sguardi dei protagonisti, assieme a tutta la loro profonda umanità.
    Visita il sito di Aida

    Anna Gubiani (dramaturga) Con alle spalle uno sguardo da sempre critico e un’esperienza decennale di consulenza artistica, Anna è alla perenne ricerca della qualità e del perfezionamento di testi, spettacoli e programmazioni teatrali. È un’attività che svolge sia all’interno del sistema dei teatri stabili tedeschi che in contesti più specifici come la drammaturgia friulana. Il suo lavoro si basa sull’osservazione minuziosa dei meccanismi umani: una risorsa pressoché infinita nella creazione di ogni linguaggio artistico contemporaneo.
    Visita il sito di Matearium

    Davide Perissutti (artista circense) – Due sono le nature che caratterizzano Davide: una profonda e riflessiva, che si deve alla sua laurea in filosofia, ed una leggera e creativa, che abbraccia il mondo dell’arte. Autodidatta nelle tecniche circensi di equilibrismo e manipolazione d’oggetti, è uno dei pionieri di questa arte nel mondo friulano, dove ha riportato e messo in pratica le conoscenze che ha appreso nelle principali scuole in giro per il mondo. Il suo è un vero e proprio lavoro artigianale, che al posto dei materiali utilizza i corpi e i movimenti di acrobati e giocolieri.
    Visita la pagina del Circo all’inCirca

    Federico Scridel (attore) – Il talento comico è un talento naturale e genetico che non si può acquisire con la tecnica. Questo è quanto ha imparato Federico frequentando l’accademia teatrale. È lì che ha perfezionato la sua innata capacità di entrare in sintonia con il pubblico che gli sta di fronte, in particolare quello dei ragazzi. Al contempo impegnato in produzioni indipendenti, non abbandona i corsi di teatro con i bambini delle elementari e delle medie: assieme a loro cerca di utilizzare la lingua friulana in modo creativo, divertente e sorprendente.
    Visita la pagina FB di Federico

    Martina Tavano (ballerina e coreografa) – Quando l’arte è una passione totalizzante e la musica la sua incarnazione più verace, la danza diventa un’urgenza espressiva, la ragione di una vita. Ed allora il corpo si fa strumento musicale di ricerca, sperimentazione, studio. Così danzare è una perlustrazione infinita tra generi, contaminazioni, linguaggi, discipline. Martina è una ballerina, performer e insegnante.

CREDITS
Regia: Dorino Minigutti
Soggetto: Giorgio Cantoni, Dorino Minigutti
Direttore della fotografia: Debora Vrizzi
Aiuto operatore: Francesco Snidero
Fonico: Francesco Morosini, Havir Gergolet, Marco Cecotto
Montaggio: Andrea Guarascio
Aiuti al montaggio: Lorenzo Fabbro, Rebecca Colle
Musiche: AAVV
Ricerche: Giorgio Cantoni
Web: Remigio Guadagnini
Social web: Elena Buzzinelli, Sergio Floriani
Produzione: Agherose s.r.l.
Formato: Full-HD/4K
Durata: 13’
Numero puntate: 5 per serie (15)
Lingua originale: friulano
Sottotitoli: italiano
Anno produzione: prima serie 2016, seconda serie 2017, terza serie 2018
Progetto realizzato con il contributo di: ARLeF – Agenzia Regionale per la Lingua Friulana e Fondo regionale per l’Audiovisivo


Seguici

Componenti ARLeF

ARLeF

Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane

via della Prefettura, 13

33100 Udine

tel. +39 0432 555812

codice fiscale: 94094780304